giovedì 19 gennaio 2017

Tagliatelle aglio olio con pangrattato aromatizzato


Alle volte penso erroneamente di avere la mia vita sotto controllo, che posso gestirla, che posso anche rimandare qualche cosa che non mi va. Poi succede qualcosa di naturale e non controllabile umanamente e ti accorgi che la vita è un attimo.

Alle volte a rendere particolare un piatto di pasta basta davvero poco, vi mostro subito la ricetta.

Per 4 persone:

500 g tagliatelle
1 spicchio di aglio
sale
8 cucchiai di olio(io olio extravergine d.o.p Riviera Ligure)
60 g pangrattato
2 cucchiai di pasta di acciughe

In una padella fate rosolare lo spicchio di aglio con 4 cucchiai di olio.
In un altro padellino fate sciogliere la pasta di acciughe con il restante olio, aggiungete il pangrattato e fatelo tostare mentre mescolate con un cucchiaio di legno.
Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatela al dente e ripassatela nella padella con l'olio dalla quale avrete estratto l'aglio. Unite il pangrattato aromatizzato, mescolate per bene e servite se vi piace con una spolverata di prezzemolo.





lunedì 16 gennaio 2017

Crostatine bigusto


Se il sabato non è sabato senza pizza,
la domenica non è domenica senza il dolce!!!
Ieri ho preparato le crostatine bigusto, in realtà avevo visto la frolla al cacao di Alessandro Servida e me ne ero innamorata ma poichè comprende anche farina di mandorle non ero sicura che piacesse a tutti i componenti di casa , così oltre a questa ho  preparato anche la mia solita frolla, ho elaborato qualche crostatina solo con frolla al cacao, qualcuna con frolla bianca e altre bigusto :-)
Per il ripieno io ho usato la ricotta di pecora e la crema di nocciole.
Frolla al cacao:
320 g farina 00
160 g burro morbido
140 g zucchero
45 g farina di mandorle
2 uova
25 g cacao amaro
4 g di sale

Frolla bianca:
300 g farina 00
80 g zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 uovo 
100 burro morbido

Crema di nocciole q.b
100 g ricotta di pecora
45 g zucchero

Per la frolla al cacao, impastate il burro con lo zucchero, aggiungete le uova ed il sale. Unite un pò alla volta le farine setacciate e formate un panetto che dovrà riposare almeno un ora nel frigo.
Procedete adesso ad impastare la frolla bianca con lo stesso procedimento.La frolla al cacao risulta molto più morbida di quella chiara.
Per preparare le crostatine ho usato dei pirottini di carta che si usano per i muffin. Dividete la frolla al cacao in tante palline, schiacciatele e inseritele nei pirottini, sarà la base delle crostatine. Riempite con crema di nocciole o con la ricotta lavorata con lo zucchero. Stendete la frolla bianca e ricavate con un taglia-biscotti, tante formine quante sono le crostatine, inseritele nella base del dolce ed infornate a 170° per 15/20 minuti circa.



venerdì 13 gennaio 2017

Danubio salato


Il sabato sera a casa mia non è sabato se non si mangia la pizza o comunque un buon lievitato, il danubio  di cui vi parlo oggi, l'ho assaggiato la prima volta grazie alla mia amica Daniela, è talmente buono che subito le ho chiesto la ricetta e l'ho riproposto in una serata dedicata alla pizza.
Il ripieno è un pò uno svuota frigo, io ho usato semplicemente prosciutto cotto e mozzarella.
200 ml latte
1 bustina di lievito di birra liofilizzato
20 g zucchero
1 uovo+1 per spennellare
500 g farina 0
50 ml olio
1 cucchiaino raso di sale

150 g prosciutto cotto
1 mozzarella
sesamo q.b

Su un piano da lavoro disponete la farina a fontana, al centro della quale aggiungete l'uovo sbattuto, il sale e mescolate con una forchetta, unite il latte, l'olio, lo zucchero, impastate energeticamente aggiungendo altro latte o acqua se necessario, dovrete ottenere un impasto liscio ed elastico. 
Mettete a lievitare almeno per 3 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione dividete l'impasto in tante palline tutte più o meno della stessa grandezza.
Stendete le palline con un mattarello, mettete al centro il ripieno, richiudete le palline e disponetele su una teglia una accanto all'altra e fate lievitare un' altra oretta. Spennellate il danubio con l'uovo e spolveratelo con semi di sesamo, infornate a 180° per 20 minuti circa.


domenica 8 gennaio 2017

Iris al forno con la ricotta



La Iris è un altra prelibatezza delle innumerevoli varietà di pezzi di rosticceria che si trovano nei banconi dei bar per una colazione Sicula.
Meno calorica della sorella fritta, la Iris al forno è di una bontà unica, formata da un involucro di pasta brioche che racchiude una nuvola di ricotta che perde il suo candido colore grazie alle gocce di cioccolato che sciogliendosi si fondono con essa. L'esterno può avere il classico "tuppo" che viene spolverato da una cascata di zucchero a velo.
Divina se consumata tiepida, ma buona anche fredda.
La ricetta è tratta e leggermente modificata da me, dal libro "La cucina Siciliana"

Per 12 Iris:

600 g farina 00
1 bustina di lievito di birra liofilizzato
400 ml latte tiepido
1 cucchiaio di strutto
1 uovo+ 1 per spennellare
50 g zucchero

450 g ricotta di pecora
100 g zucchero
100 g gocce di cioccolato

Impastate la farina con lo strutto, l'uovo, il lievito sciolto in un pò di latte tiepido, il resto del latte e lo zucchero. Dovete lavorare energeticamente (aggiungete altra farina se l'impasto risulta troppo appiccicoso) fino a formare un panetto morbido ed elastico e lasciatelo lievitare almeno 4 ore.
Lavorate con una frusta la ricotta con lo zucchero, fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungete le gocce.

Quando la pasta sarà lievitata

stendetela con un mattarello e con un coppapasta formate dei dischetti.
Al centro di ogni dischetto mettete un cucchiaio di crema

Richiudete con un altro dischetto, sopra ad ogni iris aggiungete una pallina di pasta lievitata che formerà il classico tuppo. Fate lievitare ancora per 1 ora, spennellate la superficie delle iris ed infornate a 180° per 15/20 minuti. Non appena cotti fateli freddare un pochino e spolverateli con lo zucchero a velo.

giovedì 5 gennaio 2017

Biscotti glassati al cioccolato


L' Epifania tutte le feste si porta via....... io aggiungerei "e meno male"
Non so voi, ma io arrivo al preludio delle feste con molto entusiasmo, mi piace l'aria che si respira, ma dopo la vigilia ed il Natale, comincio a stare stretta.
Non mi piace la gente che entra nei supermercati come se non ci fosse un domani, la corsa agli scaffali che sono quasi tutti vuoti, come se invece di organizzare la cena della vigilia ed il pranzo di Natale, devono rifornirsi di scorte per una guerra, nei supermercati non è vero che in questo periodo la gente è più buona, ti guardano con sguardo omicida se solo osi allungare la mano verso l'ultimo prodotto rimasto sullo scaffale, poi non parliamo delle file chilometriche alle casse, che in confronto la Salerno-Reggio Calabria è una passeggiata.
Ieri sono entrata con mio marito ad un supermercato e per poco mi commuovo, non c'erano file chilometriche, scaffali pieni e nessuno che ti guardava male, anzi tutti gentili auguravano buon anno.
Mi sa tanto che il detto "A Natale siamo tutti buoni" si è spostato all'inizio del nuovo anno.
Oggi vi propongo dei biscotti semplici ma buoni, potete dare loro la forma che più vi piace e decorarli secondo il vostro gusto.

Per 30 biscotti
300 g farina 00
80 g zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 uovo
100 g. burro morbido

80 g cioccolato fondente
zuccherini argentati q.b.

Su un piano da lavoro, disponete la farina a fontana e lavoratela velocemente con il burro, aggiungete l'uovo, lo zucchero. lievito ed il sale.
Abbiate pazienza, inizialmente vi sembrerà che il composto si sbriciola e non si compatta.
Formate un panetto e fatelo riposare 30 minuti circa coperto da pellicola.
Trascorso il tempo di riposo, stendete la frolla dallo spessore di un centimetro circa e con delle formine a vostra scelta ritagliate i vostri biscotti.
Disponeteli su una teglia con carta forno e fateli cuocere a 170° per 10/15 minuti circa.
Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e decorate i biscotti secondo il vostro gusto personale, aggiungendo se vi piace qualche zuccherino argentato come nel mio caso.


martedì 3 gennaio 2017

Plumcake cioccolatoso alla panna


E' sempre difficile cominciare il primo post dell'anno, di solito si comincia con l'augurare un buon anno, si chiede se le feste appena trascorse sono state serene, e poi si comincia con le pippe dei buoni propositi.
Di solito mi piace cominciare l'anno con dei buoni propositi, ma dopo 43 anni ho capito che io e questi ultimi abbiamo una relazione complicata e forse è meglio vivere la vita alla giornata e secondo coscienza :-)
Propositi no, ma almeno un augurio a tutti voi ed a me stessa lo voglio fare, spero sia semplicemente un anno sereno per tutti.
Offro virtualmente ad ognuno di voi una fetta del mio dolce, buono ed energetico affinché possiamo affrontare il nuovo anno con la giusta carica.
3 uova
150 g di zucchero
180 g farina 00
30 g cacao amaro
1 bustina di lievito per dolci
250 ml panna fresca
50 g cioccolato fondente a pezzettini

In una ciotola capiente sbattete le uova con lo zucchero per 5 minuti, unite la panna e continuate a sbattere per un minuto.
Aggiungete la farina, il cacao ed il lievito setacciati insieme, mescolate per bene ed infine incorporate il cioccolato a pezzetti.
Imburrate o foderate con carta forno uno stampo da plumcake, versate l'impasto ed infornate a 160° per 20 minuti circa, vi ricordo che la temperatura varia da forno a forno, prima di estrarre il dolce fate sempre la prova dello stuzzicadenti.
Servite il dolce a fette, spolverandolo con dello zucchero a velo.

mercoledì 28 dicembre 2016

Albero di sfoglia


Natale è finito da un paio di giorni, ma ancora nell'area c'è un clima di festa, strade illuminate, vetrine decorate, case piene di addobbi e alberi di natale decorati secondo gusti personali.
La cosa che più mi piace del Natale sono le luci, la sera quando mi siedo sul divano con i miei figli vicini, sulle gambe la mia cagnolina e coccolata dal tepore di una copertina, mi perdo guardando le luci dell'albero e del presepe.
A Natale c'è quell'area magica in cui sembra che tutto può realizzarsi....
Voglio augurare a tutti voi un buon inizio d' anno e vi lascio con questa ricetta-non ricetta che spopola ovunque nel web e nei social.


2 rotoli pasta sfoglia rettangolare
Crema di nocciole q.b
zucchero a velo per spolverare

Spalmate la crema di nocciole su un rotolo di sfoglia.
Ricoprite con l'altro rotolo.

Con un coltello appuntito, tagliate due quadrati sulla base, in maniera tale da formare il tronco dell'albero.

Tracciate adesso due linee volte a formare i lati di un triangolo 

Sempre con il coltello, incidete i rami dell'albero dallo spessore di circa 1 cm avendo cura di non incidere il tronco centrale dell'albero. Ripetete l'operazione da ambo i lati.
Rigirate ogni ramo su se stesso  

Ripetete l'operazione per ogni ramo
Con la sfoglia avanzata ricavate dei mini dolcetti con dei taglia-biscotti a forma di stelline, una delle quali la metterete al vertice dell'albero.

Infornate a 160° per 15/20 minuti o comunque finchè la superficie del dolce non risulterà  di un colore ambrato.
Fate raffreddare e spolverate con zucchero a velo.